Percorso di orientamento al lavoro e bilancio di competenze

Famiglia Porta Valori in Rete

A.F.I. Milano – Monza e Brianza

nell’ambito del progetto indicato propone un

 

 

 

PERCORSO DI ORIENTAMENTO AL LAVORO E BILANCIO DI COMPETENZE

 

Per chi:

adulti e giovani delle famiglie inserite nel progetto, senza distinzione di genere, nazionalità ed esperienza lavorativa. Posti disponibili 12 circa. La partecipazione è gratuita.

Per quale scopo:

promuovere nei partecipanti abilità e risorse da impiegare in una rinnovata ricerca del lavoro.

Con quale metodo:

momenti individuali e di gruppo, alternanza di momenti di lezione frontale, attività interattive ed esercitazioni.

Obiettivo:

produzione di un piano personale di ricerca del lavoro e sua attuazione monitorata nei mesi successivi.

Risorse da attivare nel progetto:

suscitare le risorse della rete di prossimità (G.A.F., istituzioni, comunità ecclesiale, associazioni e vicinato); favorire un pensiero e un comportamento responsabile e positivo sulla propria vicenda professionale;

Il percorso sarà condotto dal dr. Paolo Ciotti, caporedattore del sito del progetto, coordinatore dello Staff Tutor, Formatore e Psicologo specializzato in Psicologia del lavoro e sviluppo delle risorse umane.

1a Fase: incontri nelle famiglie e raccolta-selezione delle adesioni (Ottobre – Novembre 2015).

2a Fase: percorso di gruppo in 4 momenti. Dalle ore 10 alle 12 dei Martedì 24 novembre, 1°, 15 e 22 dicembre 2015.

3a Fase: Altre due date dopo le festività con scrittura del progetto personale di ricerca del lavoro. (Gennaio 2016, da definirsi).

4a Fase: attuazione guidata e verifiche periodiche personali (Febbraio – Maggio).

Conclusione del percorso nella festa di fine progetto a giugno 2016.

Gli incontri di gruppo si terranno nella sede della Comunità di famiglie presso l’Ex Ospedale Antonini, Limbiate.

Informazioni:

presso le Tutor dei diversi GAF (Enrica, Giada ed Ana Maria) o il conduttore: paolociotti61@gmail.com, cell. 3292193025

Approfondisci

NASCE LA RETE DEI COMUNI AMICI DELLA FAMIGLIA

reteCOMUNICATO STAMPA

Oggetto:  Convocazione Conferenza stampa: Tavolo Intercomunale “Rete Comuni Amici della famiglia”

I Comuni di SevesoBesana in BrianzaBrugherioCarate Brianza, GiussanoLimbiate e  Muggiò concordano sull’utilità di una programmazione coordinata e condivisa delle politiche familiari e si impegnano a realizzare un programma condiviso di attività di promozione della famiglia.
A tal fine, hanno costituito il Tavolo Intercomunale “Rete Comuni Amici della famiglia”, che vede il coinvolgimento di Sindaci, Assessori e/o i Consiglieri delegati e  i Responsabili degli Uffici preposti, al fine di declinare le attività che potranno essere inserite nel programma, oltre a condividere progettualità innovative a favore dell’associazionismo familiare.
In particolare, la Rete Comuni Amici della Famiglia, diventa luogo di incontro e confronto tra i  Comuni e con l’associazionismo familiare per diffondere buone pratiche e stimolare percorsi di collaborazione progettuale e operativa che valorizzano il ruolo della famiglia nelle comunità locali.
La Rete Comuni Amici della Famiglia realizzerà buone pratiche per lo sviluppo e la qualificazione di politiche familiare che valorizzano e potenziano le capacità, le idee, le esperienze concrete promosse dalle famiglie e stimola la partecipazione attiva e concreta delle famiglie stesse.
Attiverà strumenti comunitari per il sostentamento del reddito delle famiglie, per il consolidamento dell’economia di vicinato, per l’individuazione di nuove forme di autofinanziamento.

 

Al protocollo d’intesa potranno aderire altri Comuni o Piani di Zona.

Il progetto sarà presentato alla stampa il

12 novembre h. 9.30 presso il Comune di Seveso
in viale Vittorio Veneto 3/5 uff. Segreteria

Andrea Formenti

Assessore alla Polizia Locale, Viabilità e Trasporti, Protezione Civile, Servizi Demografici, Ced, Comunicazione, Razionalizzazione Spazi Comunali, Attuazione Programma

Villa Orsenigo,
Piazza XXV Aprile
20822 Seveso (MB)
Tel: 340.7320251
e.mail: 
andrea.formenti@comune.seveso.mb.it

Approfondisci

Papa Francesco a Torino

Pillole estive

Dalle cronache del viaggio del Papa  a Torino:

 

Si escludono i bambini: natalità zero!; si escludono gli anziani, e adesso si escludono i giovani: più del 40 per cento di giovani disoccupati! Quello che non produce si esclude a modo di usa e getta».

«Siamo chiamati a ribadire il “no” all’idolatria del denaro, che spinge ad entrare a tutti i costi nel numero dei pochi che, malgrado la crisi, si arricchiscono, senza curarsi dei tanti che si impoveriscono, a volte fino alla fame. Siamo chiamati a dire “no” alla corruzione, tanto diffusa che sembra essere un atteggiamento, un comportamento normale. Un “no” non a parole, con i fatti: no alle collusioni mafiose, alle truffe, alle tangenti e cose del genere».

«Solo così, unendo le forze, possiamo dire “no” all’inequità che genera violenza. Don Bosco ci insegna che il metodo migliore è quello preventivo: anche il conflitto sociale va prevenuto, e questo si fa con la giustizia».

Approfondisci