Comunicato stampa adesione del Comune di Milano

Siamo felici di poter comunicare che il Comune di Milano si appresta a dare spazio alle risorse rappresentate dalle famiglie nella costruzione di un welfarecomunitario, tipicamente sussidiario, che generi buone prassi in grado di creare relazioni sociali attive, reti di solidarietà e di scambio nel dialogo con le Istituzioni.

Riconoscendo in Afi – Associazione delle Famiglie – Confederazione Italiana, un interlocutore efficace e il promotore di interventi istituzionali finalizzati allo sviluppo di buone pratiche e azioni di mutuo aiuto familiare, il Comune di Milano accetta di entrare a far parte della Rete dei comuni “Amici della famiglia” (nata il 12 novembre 2015) e di attuare altresì percorsi di collaborazione, solidarietà e sostegno reciproco tra le famiglie.

L’obiettivo di questo atto pone l’accento sulle “politiche con le famiglie” e non solo “per” le famiglie, per superare l’attuale approccio prevalentemente assistenzialistico delle politiche familiari. S’intende avviare un percorso con le organizzazioni rappresentative di tutte le famiglie milanesi, tra cui l’Afi – Associazione famiglie italiane – milanesi e briantee, queste insieme all’ente locale si attivano per la co-progettazione di buone pratiche come previsto dalla legge n. 328/2000 art. 1, comma 5 e art. 16, comma 1.

“L’Amministrazione comunale è convinta che si possano garantire a tutte le famiglie riconosciute dalla vigente legislazione e registrate all’anagrafe comunale risposte efficaci al loro vissuto concreto nella collaborazione tra istituzioni e soggetti presenti nei territori, al fine di costruire esperienze di welfare territoriale in grado di realizzare prassi amministrative innovative e partecipative, soprattutto in un momento di crisi e difficoltà che rischia di mettere in discussione la coesione sociale” commenta Anna Scavuzzo, vicesindaco del Comune di Milano.

la Madonnina il 25 Aprile

foto di Andrea Cherchi

Stefano De Iaco

dicono faccia tanto ma quello che conta è come: da marito felice e papà fotografo, marketing, clienti, attento in parrocchia e ai temi sociali, coltivo reti e relazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *